logo principale caprilli

Bilancio Partecipativo: ai blocchi di partenza!

pubblicato da:
Bilancio Partecipativo: ai blocchi di partenza!

3 aprile, 2018

La Giunta Comunale ha approvato con delibera del 27 marzo 2018 l’avvio della procedura del Bilancio Partecipativo per l’anno 2018. A partire da maggio i cittadini potranno fare le loro proposte, che verranno raccolte in un documento e potranno essere votate il 15 settembre 2018.

È la prima volta che la Città di Pinerolo adotta un meccanismo già in uso in molti altri comuni, italiani ed esteri: nato in Brasile alla fine degli anni Ottanta, il Bilancio Partecipativo è uno strumento di democrazia diretta che promuove la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali e, in particolare, alle decisioni che riguardano l’utilizzo e la destinazione di parte delle risorse economiche dell’Ente in specifiche aree e settori su cui l’Ente ha competenza diretta. “In sostanza, l’Amministrazione Comunale si astiene dal decidere come impiegare una parte del bilancio e lascia che siano i cittadini a esprimersi sulle priorità. La filosofia di fondo è quindi quella di ribaltare la piramide decisionale: la scelta proviene dal basso e non dall’alto”

Il Regolamento sugli istituti di Partecipazione popolare e democrazia diretta, approvato dal Consiglio Comunale nel luglio del 2017, ha introdotto nell’ordinamento comunale questa nuova e articolata procedura.

Come funziona e le tappe
La procedura prevede di lavorare nell’anno corrente per il successivo: la prima tappa è la delibera con la quale – entro il mese di marzo di ogni anno solare – la Giunta decide di avviare il Bilancio Partecipativo per il bilancio di previsione dell’anno successivo. Da questo momento parte l’iter: due mesi di informazione e campagna di comunicazione, quindi a maggio 2018 la pubblicazione dell’avviso pubblico con il quale l’Amministrazione Comunale chiede ai cittadini di presentare le loro proposte di utilizzo della quota di bilancio. Le proposte vengono raccolte e – se coerenti con i criteri dell’avviso pubblico – vengono inserite nel “Documento di Bilancio Partecipativo”: un report che riassume in sintesi i vari progetti pervenuti dai cittadini. A questo punto ci si avvia alla conclusione della procedura: il 15 settembre 2018 – in occasione della “Giornata Mondiale della Democrazia” – si svolgeranno le consultazioni popolari: i cittadini saranno chiamati a votare la proposta che riterranno più interessante e utile. Ultimo atto: la Giunta Comunale farà proprio l’esito della votazione e inserirà nel Bilancio di Previsione dell’anno 2019 l’intervento uscito vincitore dal processo di partecipazione.

Per questa prima sperimentazione sono stati destinati 35.000 euro da sottoporre alla procedura del Bilancio Partecipativo a valere sull’esercizio finanziario 2019 da impiegare sulle seguenti aree tematiche:

– Arredo Urbano
– Ambiente e Verde Pubblico
– Connettività ed innovazione tecnologica
– Cultura e Patrimonio
– Giovani
– Scuole e Infanzia
– Solidarietà e Coesione sociale
– Sport e Benessere
– Viabilità e mobilità dolce

Per ogni ulteriore dettaglio, si rimanda alle linee guida allegate al presente Comunicato.

Informazioni:
Comune di Pinerolo – Ufficio Cultura e Partecipazione
tel. 0121 361273 – 274

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi