logo principale caprilli

Tari: le novità del 2018

pubblicato da:
Tari: le novità del 2018

4 maggio, 2018

Sono in fase di consegna gli avvisi TARI 2018 e relativi modelli F24 per il pagamento con le seguenti scadenze:
1° rata 31.05.2018
2° rata 31.10.2018

In caso di mancato recapito entro il termine di pagamento del 31.05 è possibile richiederne copia presso l’ufficio tributi anche tramite e.mail all’indirizzo tributi@comune.pinerolo.to.it

NOVITA’ ANNO 2018
RIDUZIONE DISTANZA CASSONETTO:
A partire dall’1 gennaio 2018 sono variati i requisiti per poter usufruire della riduzione del 60% del tributo per zone non servite. La riduzione è riconosciuta per le sole utenze (domestiche e non domestiche) la cui distanza dal più vicino punto di raccolta sia superiore a 1.000 metri. I contribuenti che già beneficiavano dell’agevolazione per distanza dal più vicino punto di raccolta superiore a 400 metri, e che risultano essere ad una distanza superiore a 1.000 metri, dovranno presentare nuova istanza all’ufficio tributi, con conseguente ricalcolo dell’importo dovuto (eccezion fatta delle utenze per le quali l’agevolazione è stata mantenuta d’ufficio per dato relativo alla misurazione già disponibile)

NUOVE RIDUZIONI TASSA RIFIUTI:
A partire dall’1 gennaio 2018 sono state introdotte le seguenti riduzioni della tassa rifiuti, che riportiamo qui di seguito. Per usufruire delle varie riduzioni TARI, è comunque sempre necessario presentare all’Ufficio Tributi relativa istanza su apposito modulo:

UTENZE NON DOMESTICHE

FINO A -10% DELLA QUOTA VARIABILE: produttori o distributori che cedono a titolo gratuito le proprie eccedenze alimentari a enti o associazioni assistenziali di volontariato;
– 5% DELLA QUOTA VARIABILE: in caso di vendita di bevande con il sistema del “Vuoto a Rendere”
– 5% DELLA QUOTA VARIABILE: pubblici esercizi che somministrano esclusivamente acqua del pubblico acquedotto;
– 5% oppure -50% QUOTA VARIABILE: esercizi di vicinato che adottano sistemi “alla spina” per la vendita di prodotti alimentari e/o non alimentari: (la riduzione è pari al 50% QUOTA VARIABILE nel caso in cui la vendita alla spina risulti l’attività con il maggiore volume di affari)
-10% DELLA QUOTA VARIABILE: per la pratica del COMPOSTAGGIO con contestuale iscrizione all’Albo Comunale dei Compostatori.

UTENZE DOMESTICHE
-30% DELLA QUOTA VARIABILE: per la pratica del COMPOSTAGGIO con contestuale iscrizione all’Albo Comunale dei Compostatori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi